Luglio 2003, un bambino abbandonato viene trovato a Montalto Marina in un cassonetto dell’immondizia. Pina, un’attempata Gattara che vive sola, sente i suoi lamenti e con l’aiuto di Egidio, un suo vicino di casa, riesce a salvarlo. È amore a prima vista. La donna chiama il trovatello Arturo e vorrebbe tenerlo con sé ma Egidio non la pensa alla stessa maniera. Nello stesso mese, poco distante da lì, nascono altri tre bambini: Serena, desiderata ardentemente da sua madre Gianna che le prova tutte per averla. A differenza di Arturo che non ha un padre che lo reclama, Serena ne avrà uno di troppo. Sofia e Francesco invece vengono al mondo per unire i propri genitori. Ma, come alcune volte accade, la loro venuta metterà a dura prova i due rapporti. Il romanzo, in un crescendo narrativo, ricco di emozioni, colpi di scena e tocchi di noir cattura il lettore senza lasciargli scampo e lo induce a riflettere sulla natura dei sentimenti e non solo dell’amore, ma sul valore del rispetto per la vita.

Commenti
Un romanzo in grado di calamitare il lettore nelle sue pagine. Ricco di emozioni, colpi di scena, ritratti grotteschi, un mix di cultura popolare che si confonde con le leggende metropolitane, fino a sfiorare l’attuale cronaca.
LUCA MALGERI, LUXURING
Un libro che merita di essere letto, un thriller frenetico e coinvolgente scritto con grande perspicacia e attenzione al dettaglio. Carlo Colasanti è un autore italiano al quale auguro tanto successo.
Susy De Maria
Quando leggo un libro che mi coinvolge come questo, vorrei che non finisse mai. Mi è piaciuto in tutti i sensi. Grande Carlo Colasanti.
Nadia Tomasetta
Troppo bello questo libro. Consiglio a tutti di leggerlo, per le emozioni descritte che ci dicono che la vita è strana ma bella.
Marcella Manzi
Il quaderno nascosto è un libro bellissimo e scorrevole, con storie ben strutturate che ti coinvolgono e ti trasmettono forti emozioni. Complimenti Carlo Colasanti!
Anica Voinea
Il quaderno nascosto svela i lati più oscuri e sorprendenti delle relazioni umane. Accattivante e senza pudore rompe anche l’ultimo dei tabù: il rapporto genitori-figli. Una scrittura a tinte forti, una storia che lascia senza fiato.
DONATA ZOCCHE, EZROME MAGAZINE
Un libro coinvolgente e imprevedibile. I personaggi hanno tutti una forte personalità. Adoro la capacità di Colasanti di catturare l'interesse del lettore. Consiglio questo libro a chiunque cerchi un thriller che catalizzi l'attenzione fino all'ultima pagina.
Costanza Alei
Bello "Il quaderno nascosto" Delicato e avvincente allo stesso tempo. Storie di varia umanità di provincia. Aspetto il prossimo...
Mari Teresa Dorelli
Ho appena finito di leggere "Il quaderno nascosto " la prima cosa che ho pensato è stata: " già finito?" Veramente un bel libro, bravo Carlo! Nel corso della vita si conoscono moltissime persone, ma poche lasciano il segno sicuramente tu sei una tra queste, al più presto cercherò e leggerò i tuoi libri già scritti. Buona fortuna.
MASSIMO CIRABISI
Ho letto "Il quaderno nascosto" tutto di un fiato. Erano anni che non leggevo così appassionatamente. Grazie per le emozioni e gli intrighi.
Flavia Borgese
Ecco un Thriller che ti lascia realmente senza fiato fino all'ultima pagina, perché vuoi sapere tutto, fino all'ultimo sviluppo della vicenda. Carlo Colasanti è molto bravo a tenere sempre alta la tensione, l'aspettativa, la curiosità del lettore. Lo stile di scrittura è avvolgente, a tratti crudo e realistico, ma anche capace di lievitare sulla pagina con immagini inaspettate, metafore originali, colpi di scena che spesso hanno nulla di gratuito o di prevedibile.
Gianni Maritati (Giornalista Rai 1)
Letto!!!
Bellissimo e consigliato.
Susy Gianmarco
Ho praticamente divorato "Il quaderno nascosto"!
Bravo Carlo Colasanti!
Daniela Carli
Il destino spesso siamo noi a crearcelo con astuzia e intelligenza, a volte sono gli altri inconsapevolmente a spianarci la strada. Altre volte nasciamo in momenti sbagliati, pance sbagliate e la vita ci attorciglia rendendoci spettatori degli eventi. "Il quaderno nascosto" è un libro originale, travolgente, assolutamente da non perdere.